USMIA: Richiesta di Inclusione dei VFP1 e VFI nella Convenzione Assicurativa sulla Tutela Sanitaria OneCare.

USMIA rivolge un appello allo Stato Maggiore della Difesa e alle autorità competenti in vista del rinnovo della polizza assicurativa che scadrà il 30 settembre 2023, affinché considerino l’inclusione dei VFP1 e VFI nella convenzione assicurativa sulla tutela sanitaria a partire dal 1 ottobre 2023.

I Volontari a ferma prefissata (VFP1 e VFI) costituiscono una componente essenziale delle nostre Forze Armate e svolgono un ruolo significativo nella sicurezza nazionale. Tuttavia, spesso vengono esclusi dai benefici fondamentali, tra cui la copertura sanitaria, un diritto fondamentale per ogni militare.

Le ragioni per l’inclusione dei Volontari nella convenzione assicurativa sulla tutela sanitaria sono chiare:

– Equità: Tutti i VFP1 e VFI dovrebbero avere pari opportunità di accesso a tutele e servizi, indipendentemente dal loro ruolo o grado.

– Sicurezza: Un’adeguata copertura assicurativa sanitaria è fondamentale per garantire la sicurezza dei militari in caso di malattie o prevenzione.

– Produttività: Militari che si sentono protetti e supportati tendono a essere più produttivi e motivati.

– Valore Umano: Ogni militare merita rispetto e dignità, e l’inclusione nella copertura sanitaria è un passo importante in questa direzione.

Chiediamo alle autorità competenti di prendere seriamente in considerazione questa richiesta e di intraprendere azioni concrete per garantire equità per i Volontari sopra citati.

Altresì si chiede, visto il successo ottenuto con questa polizza, di fare il possibile affinché nella prossima Legge di bilancio, venga rifinanziato in maniera strutturale sia l’assicurazione sanitaria come anche la copertura per la tutela legale.

USMIA è pronta a collaborare attivamente con tutte le parti coinvolte per raggiungere questo obiettivo. Insieme, possiamo assicurare una maggiore equità e benessere per tutti i militari.”

Roma 6 settembre 2023

La Segreteria Generale