USMIA: Quesito a Persomil sulla frazionabilità dei permessi ex articolo 33 comma 3 della legge n.104/1992.

Usmia a seguito dell’interpretazione della Norma, scrive a Persomil ponendo un quesito. Di seguito quanto richiesto.

Spettabile Direttore

questa Associazione Professionale a Carattere Sindacale tra Militari -USMIA, ha aperto sul proprio sito  lo sportello per l’assistenza ai propri iscritti in merito alla gestione amministrativa delle attività connesse all’accertamento dei benefici ex legge n. 104/1992 e delle misure a sostegno della famiglia.

La nostra associazione è a carattere interforze, pertanto i nostri iscritti appartengo a varia Forze Armate e Forze di Polizia ad ordinamento Militare che in sede di riunione hanno evidenziato una problematica applicativa in merito alla concessione dei permessi orari mensili per l’assistenza ai disabili in condizioni di gravità previsti dall’articolo 33 comma legge n.104/1992.

A premessa della nostra richiesta di delucidazione, si riferisce che il personale militare hanno un impiego uguale in termini di orario settimanale ma diverso in termini giornalieri, infatti alcune vengono impiegate per 6 giorni lavorativi mentre altre per 5, o meglio su 4 giorni e mezzo in quanto il venerdì è lavorativo solo per 4 ore, comunque tutte per un massimo di 36 ore settimanali.

Al momento dell’applicazione dell’ex articolo 33, si evidenzia che a tutti vengono concessi indistintamente 18 ore, che a quanto parrebbe in dissenso con quanto da voi indicato 

 Guida Tecnica in materia di licenze in riferimento B, come tra l’altro indicato anche nella cirxolare dell’INPS di cui in riferimento A.

Applicando l’algoritmo che di seguito si riporta “orario normale di lavoro settimanale/numero dei giorni lavorativi settimanali) x 3 = ore mensili   fruibili” si avrebbe:

–           (36/6)x3 = 18 per quelle F.A. in cui il personale viene impiegato su 6 giorni lavorativi;

–           (36/5)x3 = 21,6 per quelle F.A. in cui il personale viene impiegato su 5 giorni lavorativi.

–           (36/4,5)x3 = 24 per quelle F.A. in cui il personale viene impiegato su 4,5 giorni lavorativi, nella caso che il giorno di venerdi venga considerato come mezza giornata lavorativa.

Per quanto sopra esposto si chiede a codesta Direzione di esprimersi in merito alle ore da attribuire al fine di derimere ogni ragionevole dubbio espresso dai nostri colleghi. 

In attesa delle determinazioni in merito che questa Direzione voglia intraprendere e comunicare a questa APCSM-USMIA si porgono cordiali saluti.

Roma 10 settembre 2023

La Segreteria Generale

Lettera inviata a Persomil

Torna in alto