USMIA: IL PRESIDENTE GIRONE, GRANDE SUCCESSO DELLO STATO E DELL’ARMA DEI CARABINIERI.

Come ha affermato il Segretario Generale Carabinieri di USMIA Carmine Caforio, la cattura del super-latitante Matteo Messina Denaro, ha rappresentato: “… una operazione epocale, di rilevanza internazionale che i nostri figli leggeranno nei libri di storia”.

Tutti i militari di USMIA si uniscono con profonda gratitudine a quanti hanno compiuto, contribuito alla memorabile impresa e con particolare ammirazione a donne e uomini dell’Arma dei Carabinieri che quotidianamente attraverso atti di eroismo noti e meno noti, garantiscono silenziosamente la sicurezza del territorio nazionale.

Auspichiamo che per coloro ai quali sono conferite le più alte responsabilità di Governo, il successo di oggi costituisca anche un momento di riflessione: assicurare  la difesa e sicurezza del Paese non è una garanzia semplice da sostenere. 

Essa richiede continuo sacrificio, qualità personali, addestramento, organizzazione, capacità operative. Per garantire la difesa e  sicurezza sono necessari le risorse e gli investimenti utili a mantenere l’efficacia e miglioramento di mezzi e strumenti militari, del supporto tecnico – logistico e operativo, non da ultimo, per il più efficiente e idoneo supporto morale, sociale, logistico, economico a favore di tutti i servitori dello Stato.

Confidiamo nel fatto che l’impresa odierna voglia anche rappresentare l’avvio di una nuova stagione. Che essa possa garantire il raggiungimento di maggiori successi grazie a un approccio pienamente consapevole e risoluto rispetto alle complesse attività di lotta alla criminalità organizzata nonché rispetto ad ogni tematica afferente ad aspetti di politica di Difesa e Sicurezza che richiede: visione bipartisan, pragmatica, scevra da strumentalizzazioni politiche, di lungo periodo, così da poter garantire allo Stato di essere sempre al fianco di quanti si prodigano quotidianamente per il bene, la libertà, la sicurezza, la giustizia, il miglioramento delle condizioni socio – economiche, il benessere della nostra Nazione. 

Roma, 17 gennaio 2023

IL PRESIDENTE Salvatore GIRONE

Torna in alto