USMIA Esercito: Richiesta di Miglioramenti agli Alloggi dei Soldati nell’Operazione Strade Sicure a Caserta.

Di seguito quanto scritto al Signor Capo di Stato Maggiore dell’Esercito.

Spettabile Signor Capo di Stato Maggiore dell’Esercito

Mi rivolgo a Lei per esprimere le mie preoccupazioni riguardo agli alloggi attualmente disponibili per i soldati impegnati nell’Operazione Strade Sicure nella piazza di Caserta.

È con profonda stima e rispetto che riconosco gli sforzi e il sacrificio dei nostri soldati nell’adempimento dei loro doveri per garantire la sicurezza e la stabilità nella nostra comunità e apprendiamo che il Signor Ministro della Difesa ha dato riscontro anche alla nostra richiesta di concedere al personale a partire da gennaio 2024, 55 ore di straordinario, passando dalle attuali 47. Inoltre, esprimo riconoscimento per tutti gli sforzi compiuti dallo SME al fine di assicurare il benessere psicofisico del personale impiegato in tale operazione. Tuttavia, ho appreso dai nostri soci che attualmente non vi sono alloggi adeguati per i soldati nell’area in questione, oltre che per alcuni turni i soldati sono costretti a consumare il pasto utilizzando il sacchetto viveri.

Considerando l’importanza di garantire condizioni di vita adeguate per il personale militare, mi permetto di suggerire che si esplorino opzioni alternative per gli alloggi dei soldati. Un’opzione che potrebbe essere presa in considerazione è l’utilizzo di strutture alberghiere, come già avviene per le forze di polizia in situazioni simili.

Le strutture alberghiere potrebbero fornire un ambiente più confortevole e sicuro per i soldati, contribuendo così al loro benessere e alla loro efficienza operativa. Inoltre, potrebbero garantire una transizione più agevole tra i periodi di servizio attivo e le fasi di riposo, consentendo al personale di recuperare adeguatamente per affrontare le sfide quotidiane, non solo sulla piazza di Caserta ma in tutta Italia.

Mi rendo conto che le decisioni riguardanti gli alloggi possono essere complesse e coinvolgere diverse considerazioni logistiche e di bilancio. Tuttavia, confido nella Sua saggezza e nella Sua attenzione alla salute e al benessere del nostro personale militare, auspicandomi che la direzione intrapresa sia verso le strutture alberghiere alla pari delle forze di polizia.

RingraziandoLa per l’attenzione che vorrà dedicare a questa questione, resto a disposizione per qualsiasi ulteriore informazione o chiarimento.

Distinti saluti

Segretario Generale

1° LGT (EI) Leonardo Nitti

Cell. +39 3316645800

Roma 21 dicembre 2023

Torna in alto