USMIA: Contratto scaduto da 612 giorni!!! Appello Urgente per il Finanziamento per il Rinnovo del Contratto dei Militari.

USMIA desidera sollevare un appello pressante alle autorità competenti riguardo la mancanza di finanziamenti per il rinnovo dei contratti dei militari, un tema di importanza Nazionale.

A tutt’oggi nulla si vede all’orizzonte per il finanziamento del rinnovo del contratto per personale in divisa.

I militari sono la colonna portante per la Difesa e per la Sicurezza del nostro Paese, dedicando le loro vite alla protezione della nostra nazione e dei nostri valori. Tuttavia, a oggi, la mancanza di fondi per il rinnovo dei loro contratti mina gravemente la loro stabilità finanziaria e morale, considerando anche l’inflazione aumentata e il caro vita.

Le ragioni per cui è essenziale garantire il rinnovo dei contratti militari includono:

1. *Sicurezza Nazionale*: Una forza militare ben addestrata e motivata è cruciale per garantire la sicurezza e la stabilità del nostro paese.

2. *Sacrifici Personali*: I militari affrontano sacrifici personali significativi e devono ricevere un trattamento equo e dignitoso in cambio dei loro servizi.

3. *Eredità di Onore*: I militari sono l’eredità di onore e lealtà della nostra Nazione e meritano il nostro rispetto e la nostra gratitudine.

4. *Motivazione e Moralità*: L’incertezza finanziaria mina la motivazione e la moralità dei militari, con impatti negativi sulla loro prontezza e capacità.

USMIA chiede con urgenza:

1. *Finanziamenti Adeguati*: Le autorità competenti devono stanziare i finanziamenti necessari per garantire il rinnovo dei contratti dei militari senza ulteriori ritardi.

2. *Rispetto e Dignità*: I militari meritano rispetto, dignità e un trattamento equo in termini di stipendi e condizioni di lavoro.

3. *Dialogo Aperto*: Chiediamo alle autorità di impegnarsi in un dialogo aperto con i rappresentanti dei militari per trovare soluzioni a lungo termine.

Ricordiamo che ad oggi il contratto 2022/2024 pur essendo scaduto da oltre 600 giorni, il precedente contratto relativo al 2019/2021 non è stato ancora esteso ai nostri dirigenti, creando malessere tra tutto il personale, inoltre con l’ultimo decreto Ministeriale vengono spostati in avanti di 18 mesi la liquidazione del fondo previdenziale per i Dirigenti.

È fondamentale che tutti comprendano l’importanza di risolvere questa questione e garantire che i militari continuino a svolgere il loro ruolo cruciale in modo efficace e dignitosa, in modo da poter continuare a garantire una tranquillità economica al proprio nucleo familiare.

USMIA si impegna a difendere i diritti e il benessere dei militari e a collaborare con le autorità per trovare soluzioni che riflettano adeguatamente il loro servizio coraggioso.

Roma 7 settembre ’23

La Segreteria Generale

Torna in alto