USMIA: Concessione onorificenze al personale militare

Oggetto: Concessione onorificenze al personale militare.

La nostra Associazione Sindacale USMIA desidera esprimere il proprio ringraziamento alla Direzione Generale per il Personale Militare (PERSOMIL) per l’impegno profuso nel rendere accessibili al personale militare i documenti di interesse, incluse circolari, direttive e normative, utili per l’inoltro delle istanze relative al riconoscimento delle onorificenze spettanti.

  1. Sarebbe legittimo riconoscere l’anzianità di servizio militare di tutti, a prescindere dalla Categoria, al raggiungimento dei 40 anni di servizio evitando così una disparità di trattamento. Dal 2019 con il “Compendio delle disposizioni in materia di Croci per anzianità di servizio” (prot. n. 0623982), a favore dei Graduati e militari di Truppa, è concessa al compimento dei 25 anni la Croce d’argento con stelletta ed al compimento dei 16 anni di servizio la Croce d’argento. Tale Compendio, a differenza degli Ufficiali e Sottufficiali per cui è concessa la Croce d’oro con stelletta, non individua nessun riconoscimento al raggiungimento dei 40 anni di servizio per i Graduati. 
  2. Ai fini della concessione della medaglia al merito di lungo comando (prot. n. 0336601 del 21-07-2021) e della medaglia Mauriziana al merito di dieci lustri di carriera militare (Ed. 2016), sarebbe aderente alla realtà la possibilità di riconoscere validi per i Sottufficiali tutti gli incarichi svolti nonostante siano presunti per gli Ufficiali. 

A titolo d’esempio. I Sottufficiali dell’Esercito non di rado svolgono incarichi da Capo Sezione in s.v. eppure, tale incarico, non è ammesso dalla Direttiva relativa alla concessione della Medaglia al merito di lungo comando per l’Esercito.

3. Ai fini del riconoscimento della medaglia al merito di lunga attività di paracadutismo militare per l’Esercito, 

per coloro che hanno svolto 10 anni, 15 anni e 25 anni di “attività aviolancistica”, vorremmo evidenziare la necessità di estendere tale riconoscimento al personale appartenente ai Reparti di campagna anche per i periodi di mancato svolgimento dovuti alle varie esigenze.

Difatti, impegni operativi, fattori tecnici, mancanza di aeromobili e condizioni meteorologiche avverse, sovente hanno impedito il regolare svolgimento delle attività aviolancistiche. Nondimeno, La Direttiva P-001 “Procedure per l’impiego del personale militare dell’Esercito” riconosce il periodo di mancato svolgimento dell’attività in parola, al personale “fuori corpo”, per causa di forza maggiore.

Certi di aver fatto cosa gradita nel segnalare tali discrepanze e garantendo sempre la nostra presenza come Associazione Sindacale, confidiamo in un riscontro da parte della S. V.

USMIA rimane costantemente vigile sulle proposte normative ed emendative riguardanti il personale militare e monitora attentamente gli iter normativi. Certi di aver fatto cosa gradita nel segnalare tali discrepanze, confidiamo in un riscontro positivo da parte della Direzione Generale e rimaniamo a disposizione per ulteriori chiarimenti.

Roma, 6 giugno 2024

La Segreteria Generale Esercito e Carabinieri

Torna in alto