Ravenna: evitato il disastro grazie alla prontezza dei Carabinieri. Ma così non si può andare avanti! Serve la certezza della pena.

  •  

                                               

                                                                                                                                                 Roma, 17 aprile 2024

 

COMUNICATO STAMPA

 

Nella mattinata di ieri, a Ravenna, un individuo ha appiccato un incendio doloso a un distributore di carburante, situato in piazza Caduti sul Lavoro.

 

Grazie al pronto e competente intervento dei Carabinieri, il responsabile è stato prontamente individuato e arrestato, evitando così un disastro.

 

Lo stesso individuo era già noto alle Forze dell’Ordine per aver commesso altri reati, inclusa una rapina avvenuta solo pochi giorni fa, arrestato e rilasciato a piede libero. 

 

Mentre i Carabinieri e gli altri agenti continuano a svolgere il loro compito, spesso mettendo a rischio la propria vita per proteggere i cittadini, i criminali continuano a operare con una certa impunità, consapevoli delle lacune della legge.

 

Alfonso Montalbano, segretario nazionale USMIA Carabinieri, denuncia con fermezza come una legislazione troppo garantista degli ultimi trent’anni abbia reso la certezza della pena un miraggio.

 

Questa situazione mette a rischio la sicurezza del Paese e delle forze dell’ordine, che si trovano a dover fronteggiare criminali che dovrebbero essere dietro le sbarre.

 

Montalbano, a nome dell’associazione che rappresenta, esprime il proprio plauso ai colleghi, precisando che noi operatori di polizia il nostro lo facciamo quotidianamente e sottolinea l’urgente necessità di un intervento legislativo che garantisca la certezza della pena, a beneficio della sicurezza dei cittadini e delle forze dell’ordine stesse.

 

IL SEGRETARIO NAZIONALE

(Alfonso Montalbano)

Video presenti sul web.

Torna in alto