Guardia Costiera Stabiese, vendetta violenta dopo la retata dei datterai.

Siamo costretti a registrare un ulteriore episodio di violenza ai danni di militari. Oggi purtroppo, i colleghi del nucleo di Polizia Giudiziaria della Capitaneria di porto di Castellammare sono stati aggrediti da un pescatore che, fingendosi un utente, si è intrufolato negli uffici durante l’orario di apertura al pubblico. Il violento è risultato essere fratello di uno degli arrestati dei giorni scorsi nel corso di una massiccia operazione di lotta alla pesca di frodo dei datteri. Nell’encomiare il costante impegno dei colleghi di Castellammare per la tutela delle nostre coste, Usmia condanna fermamente queste azioni violente ai danni di servitori dello Stato, augurando alle vittime di questa ennesima brutale aggressione un pronto recupero.

Roma 29 luglio 2021

La Segreteria Generale

Articolo dell’operazione https://www.ilmattino.it/napoli/cronaca/castellammare_arresti_oggi_datteri_di_mare-6106985.html

Torna in alto