O.P. per la gara ciclistica “Giro d’Italia”. USMIA chiede di predisporre l’acqua per i Carabinieri.

In questi giorni di afa il Giro d’Italia sta attraversando lo stivale e, per garantirne la sicurezza, molti militari saranno impiegati nelle strade, sotto il sole, e con temperature che già superano i 35 gradi.
Questa Associazione si augura che ai militari sia garantito un costante rifornimento di acqua fresca da parte dei Comandi interessati, datosi che il servizio in argomento rende spesso impossibile raggiungere in tempi brevi bar o altri punti di ristoro.
Quanto sopra, oltre ad essere una norma di buon senso, è disciplinato nell’allegato IV del D.Lgs. 81/08 al punto 1.13.1 che recita: “Nei luoghi di lavoro o nelle loro immediate vicinanze deve essere messa a disposizione dei lavoratori acqua in quantità sufficiente, tanto per uso potabile quanto per lavarsi. Per la provvista, la conservazione e la distribuzione dell’acqua devono osservarsi le norme igieniche atte ad evitarne l’inquinamento e ad impedire la diffusione di malattie”.
Questa la segnalazione urgente che è stata inviata al Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri dall’ esecutivo nazionale Alfonso Montalbano, per il benessere dei colleghi interessati.
Roma, 15 maggio 2022


Il Direttivo Nazionale USMIA Carabinieri
Alfonso MONTALBANO

Torna in alto