Poliziotta violentata: Usmia Cc, donne costrette alla paura ‘Anche se sei un’agente armata’


BOLOGNA
(ANSA) – BOLOGNA, 21 OTT – Usmia Carabinieri “esprime tutta la solidarietà e la vicinanza alla giovane collega aggredita vigliaccamente e violentata. Siamo vicini a lei e a tutta la Polizia di Stato”. “L’episodio di Napoli – scrive Teresa Panza, segretaria Pari Opportunità di Usmia – ci dice una cosa sola: se sei una donna sarai costretta ad avere paura anche se sei una poliziotta armata”.

“Abbiamo tutti la responsabilità morale di quanto è accaduto in un paese in cui vige la regola del ‘te la sei cercata’ anche quando finisci di lavorare di sera tardi o di notte e sei stata così ‘ingenua’ a parcheggiare in un luogo isolato. Ricordati che sei donna e certe cose le devi prevenire tu!” (ANSA).

Bologna, 21 ottobre 2022

La Segreteria Generale

Torna in alto